Cos'è il debito tecnologico

Debito Tecnologico: Cos’è e cosa devi conoscere

Introduzione

Molti imprenditori preferiscono avere risultati immediati e positivi nel breve periodo piuttosto che nel lungo periodo.

Questa tendenza e modo di lavorare è stato applicato anche nell’utilizzo dei software.

Gli imprenditori infatti spesso e volentieri quando riscontrano delle problematiche nell’ambito IT, preferisco adottare delle “toppe”, cioè delle soluzioni veloci che coprono il problema ma non lo eliminano.

Questa strategia può rilevarsi nel breve periodo funzionale ma sicuramente nel lungo periodo può provocare ingenti perdite.

Quando le prime aziende hanno riscontrato i primi grandi problemi in questo ambito è stato coniato il termine debito tecnologico.

Cos’è il debito tecnologico?

Quando un software presenta problematiche le aziende spesso preferiscono attuare soluzioni immediate e poco costose rispetto ad un approccio che richiederebbe molto più tempo per implementarlo.

Il debito tecnologico è un concetto legato allo sviluppo dei software, rappresenta il costo implicito degli aggiornamenti effettuati per raggiungere una tecnologia ottimale.

Questo dato non è visibile in un bilancio aziendale. Ecco un esempio per farti comprendere meglio cos’è il debito tecnologico (detto anche tecnico):

Esempio di debito tecnologico

Immagina di comprare una vecchia automobile che costa molto poco piuttosto che una più nuova dal costo maggiore.

In questo caso hai ottenuto nel breve periodo un vantaggio spendendo di meno e hai una soluzione immediata e funzionante… almeno per un po’.

Dopo poco tempo la tua automobile però inizia a fare i capricci, e si rompe molte più volte rispetto ad una nuova.

Per riparla i lavori sono molto più costosi e i consumi sono molto superiori rispetto a quella più nuova.

Nel lungo periodo, ti sei reso conto che i costi che hai sostenuto acquistando un’automobile datata sono molto superiori rispetto al costo di un’automobile nuova, forse conveniva considerare prima questi aspetti?

La stessa situazione descritta facendo l’esempio di un’autovettura si può traslare sul software. Il debito tecnologico rappresenta quindi tutti quei costi impliciti derivanti da una scelta di soluzione rapida.

Il debito tecnologico è sempre negativo?

A differenza di quanto molti pensano la risposta è: no.

Avere un debito tecnologico in alcuni casi può essere una scelta corretta.

Ad esempio se ci sono delle scadenze da rispettare e devono essere portati a termine dei progetti è corretto mettere una “pezza momentanea” e coprire le problematiche tecniche per portare a termine tutto.

Attenzione: questa non deve essere la soluzione definitiva.

Infatti se in seguito non si interviene con degli interventi che abbiano un’efficacia nel lungo termine, la capacità di elaborare le informazioni sarà molto più scadente e causerà dei danni indigenti all’azienda.

A cosa bisogna stare attenti?

Sicuramente ai costi operativi a lungo termine, poichè possono influenzare il business e anche la capacità dell’imprenditore di adottare nuovi sistemi.

Questo può essere un problema molto grave perché impedisce a chi fa impresa di adattarsi ai continui cambiamenti del mercato perdendo quindi agilità.

Quello che un’azienda quindi dovrebbe fare è sicuramente evitare che il debito tecnologico si accumuli, il rischio sarebbe quello di avere gravi conseguenze nel futuro.

Il reparto IT dovrebbe dedicare più tempo allo sviluppo del software piuttosto che alla sua manutenzione. Se quello che accade è il contrario, beh allora sicuramente esiste un forte debito tecnologico da colmare.

Conclusioni

Mi auguro che questo articolo ti sia servito a comprendere meglio cosa sia un debito tecnologico e che tu possa utilizzare queste informazioni per le tue esigenze personali al meglio.

Ti invito inoltre a visionare e leggere altri articoli sul mio blog, che potrebbero rivelarsi molto interessanti ed esaustivi per te, se ti interessano contenuti relativi alla digitalizzazione.

Ti ringrazio per la lettura ed ora non mi resta che augurarti buona digitalizzazione!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *