Retention Rate: cos'è e cosa devi sapere

Retention Rate: cos’è e cosa devi conoscere

Introduzione

Per Retention Rate si intende la percentuale media dei clienti che rimangono attivi nel corso del tempo, una volta che sono stati acquisiti da un’azienda e hanno effettuato almeno un acquisto di un prodotto o servizio.

Come calcolare il Retention Rate

Calcolare questa percentuale non risulta affatto complicato, infatti, basta dividere il numero di clienti attivi in un determinato periodo di tempo per il numero dei clienti totali del prodotto o servizio in questione.

Cosa rappresenta il Retention Rate

Il Retention Rate o Customer Retention Rate, rappresenta dunque un chiaro indice per delineare la validità della fidelizzazione dei clienti nei confronti di un brand, inoltre aiuta ad individuare quali siano i clienti più importanti sul lungo periodo, quelli che generano maggiori profitti per l’azienda.

Aumentare il Retention Rate rappresenta una priorità per ogni azienda ed esistono vari espedienti molto efficaci per riuscirci, come alcune strategie di marketing e di cura del cliente che ora andrò a elencarti.

Come aumentare il Retention Rate

In primo luogo, conoscere meglio i propri clienti attraverso sondaggi di gradimento è un’ottima partenza per creare nuovi prodotti o servizi migliorati e proporre delle ulteriori offerte, che abbiano costi su più fasce di prezzo e vadano a soddisfare il cliente ripetutamente e in modo continuativo.

Non solo promuovere le novità, ma focalizzarsi sull’attualità e migliorare i prodotti e servizi già esistenti, ancor prima di compiere nuove manovre pubblicitarie e di vendita, per poi creare possibili servizi aggiuntivi o personalizzati ad ogni acquisto, creando una scala dei valori su cui far muovere i propri clienti.

Bisogna creare un percorso guidato dove si instaura un rapporto di qualità, di fiducia e di valore crescente da proporre.

In aggiunta e in sintesi ti presento anche un elenco dei 5 migliori accorgimenti che possono essere utilizzati per aumentare il Retention Rate di un’azienda:

  1. Provare il valore del prodotto o servizio che offri, punta sulle testimonianze e rispecchia la realtà, un cliente soddisfatto e che si sente ascoltato ha molte probabilità di fidelizzarsi.
  2. Richiedere feedback continui e non fossilizzarsi su un qualcosa che sta andando bene, ma sul come farlo funzionare meglio.
  3. Differenziarsi con elementi riconoscibili ed esclusivi.
  4. Utilizzare una comunicazione trasparente, offrendo supporto e informazioni dettagliate e rispondendo a priori alle obiezioni.
  5. Inserisci bonus o personalizzazioni quando possibile per creare una situazione in cui il cliente si sente in dovere di ricambiare ciò che gli è stato donato o offerto in aggiunta.

Conclusioni

Mi auguro che questo articolo ti sia stato d’aiuto a comprendere meglio cosa sia il Retention Rate e che tu possa utilizzare queste informazioni per le tue esigenze personali al meglio.

Ti invito inoltre a visionare e leggere altri articoli sul mio blog, che potrebbero rivelarsi molto interessanti ed esaustivi per te, se ti interessano contenuti relativi alla digitalizzazione.

Ti ringrazio per la lettura ed ora non mi resta che augurarti buona digitalizzazione!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *